Guide

Candidarsi con successo e facilmente

Il tempo in cui il nostro protetto deve iniziare a cercare un posto di tirocinio è arrivato. Anche se questa parte del viaggio è estremamente eccitante e importante, vi si nascondono alcune insidie. Chi è già passato per una procedura di candidatura lo sa. Questo articolo ha lo scopo di dare ai parenti dei futuri apprendisti alcuni consigli per facilitare la procedura di candidatura.

1. Supporto: meno è meglio

Ogni inizio è difficile. E, quando l'esperienza è poca, non è per niente facile candidarsi.

Tu, con la tua esperienza, puoi aiutare a rispondere a queste domande. Anche in rete si trovano fonti utili.

Quale persona esterna puoi stimolare la procedura di ricerca e, in conclusione, verificare il dossier prima che venga inviato.

2. Fare coraggio e lasciare libero spazio alla creatività

Le fonti in internet sono un ottimo spunto per una prima impressione su come potrebbe essere una lettera di motivazione o un CV. C'è però il pericolo che ci si limiti o ci si orienti solo a questi modelli, va così persa una parte di individualità.

Puoi quindi incoraggiare il tuo protetto a restare creativo e a non limitarsi troppo; questo ci porta al terzo consiglio.

3. Resta unico:a

Essere creativi aiuta a distinguersi dalla massa. Le aziende ricevono giornalmente dozzine di dossier, la prima selezione consiste in un triage superficiale. Per i candidati significa dover valutare bene come far risaltare il proprio dossier tra tutti. Si può usare un aggancio particolare nella lettera di motivazione o un CV creativo.
Qui vale: semplicemente sperimentare. Quale persona di supporto puoi assicurare, prima che il dossier venga inviato, che la serietà sia mantenuta.

Domande che il protetto può farsi durante la stesura della lettera di motivazione:

4. Il mio protetto è stato invitato al colloquio di lavoro: come posso aiutarlo?

Il protetto ha ricevuto l'invito al colloquio di lavoro. Congratulazioni! Ora è il momento di supportare i prossimi passi. Anche in questo caso la tua esperienza è richiesta. Consigli utili per le seguenti domande:

5. La perfezione non è l'obiettivo

La pressione è forte e, a seconda della personalità, l'intera procedura di candidatura può essere piuttosto stressante. In questo caso puoi trasmettere al protetto che non tutto deve essere perfetto e che gli errori sono normali. Una certa dose di calma lo aiuterà in ogni caso, e renderà più gradevole questa parte elettrizzante del viaggio.
Questa fase della carriera professionale è un momento incredibilmente educativo ed eccitante. Dovrebbe essere anche goduto e non essere solo causa di stress.

Quale apprendistato di elettricista potrebbe andare bene?

Condividi la nostra offerta di formativa con

Logge dich ein, um um deine persönlichen Daten automatisch auszufüllen.

Setze dein Passwort zurück.

Einloggen

Bitte gib dein neues Passwort ein.